Rodasteel Corporation
slide_01

Viteria e bulloneria inossidabile

La viteria di acciaio inossidabile conforme alla norma EN ISO 3506-1 :2009 è identificata da una lettera che indica la classe di acciaio e un numero che indica il tipo di acciaio, seguiti da un numero a due cifre che dichiara la classe di resistenza (espressa come la decima parte del carico di rottura minimo).

Altri acciai inossidabili prodotti da Rodacciai sono adatti alla produzione di viteria secondo le norme americane ASTM elencate nell’apposita sezione.

Designazione del materiale (UNI EN ISO 3506-1 2009)

GruppoQualitàClasse di resistenzaStato
AusteniticoA1
A2*
A3
A4*
A5
50Addolcito
70Incrudito
80Fortemente incrudito
MartensiticoC150Addolcito
70Bonificato
110
C450Addolcito
70Bonificato
C380Bonificato
FerriticoF145Addolcito
60Incrudito

*Gli acciai inossidabili a basso tenore di carbonio (C≤0,03%) possono essere marcati con una L (Es.: A2L-70)

Acciai austenitici (Gruppo A)
Qualità A1
: acciai con aggiunta di zolfo per conferire loro ottima propensione alle lavorazioni con asportazione di truciolo. Questa aggiunta li rende però più suscettibili alla corrosione.
Qualità A2: acciai che riescono a soddisfare numerose esigenze, prevalentemente utilizzati nei settori chimico e alimentare. Non resistenti ai cloruri, quindi da non utilizzarsi in ambienti marini.
Qualità A3: acciai con caratteristiche simili a quelli della qualità A2, ma stabilizzati al titanio.
Qualità A4: acciai più resistenti alla corrosione rispetto alla classe A2 grazie alla presenza di molibdeno, che ne consente l’impiego in ambienti aggressivi quali acido solforico in ebollizione o in ambienti contenenti cloruri fino a certi livelli. Di largo impiego nelle industrie della cellulosa, alimentare e navale.
Qualità A5: acciai con caratteristiche simili a quelli della qualità A4, ma stabilizzati al titanio.

Acciai martensitici (Gruppo C)
Qualità C1
: acciai senza specifica resistenza alla corrosione, di comune impiego in assemblaggio di pompe, turbine ecc.
Qualità C3: acciai con resistenza alla corrosione leggermente superiore rispetto alla qualità C1, usati prevalentemente in assemblaggio di pompe e valvole.
Qualità C4: acciai simili a quelli della qualità C1, ma risolforati. Lo zolfo conferisce maggiore lavorabilità per asportazione di truciolo, ma diminuisce la resistenza alla corrosione.

Acciai ferritici (Gruppo F)
Qualità F1
: acciai utilizzabili in ambienti con elevata presenza di cloruri in sostituzione degli acciai austenitici A1 e A3.

Composizione chimica (%) (UNI EN ISO 3506-1 2009)

GruppoQualitàAnalisi chimica
CSiMoPSCrMoNiCuTi
AusteniticoA1≤0,12≤1≤6,5≤0,20,15÷0,3516÷19≤0,75÷101,75÷2,25-
A2*≤0,1≤1≤2≤0,05≤0,0315÷20-8÷19≤4-
A3≤0,8≤1≤2≤0,045≤0,0317÷19-9÷12≤1≥5xC≤0,8
A4**≤0,8≤1≤2≤0,045≤0,0316÷18,52÷310÷15max 4-
A5**≤0,8≤1≤2≤0,045≤0,0316÷18,52÷310,5÷14≤1≥5xC≤0,8
MartensiticoC1**0,09÷0,15≤1≤1≤0,05≤0,0311,5÷14-≤1--
C30,17÷0,25≤1≤1≤0,04≤0,0316÷18-1,5÷2,5--
C4**0,08÷0,15≤1≤1,5≤0,060,15÷0,3512÷14-≤1--
FerriticoF1***0,12≤1≤1≤0,04≤0,0315÷18-≤1--

*se il contenuto di cromo è inferiore al 7% il contenuto minimo di nichel deve essere del 12%
**a discrezione del fabbricante il contenuto di carbonio può essere maggiore quando necessario per ottenere le specifiche caratteristiche meccaniche per i diametri maggiori, ma non può comunque superare lo 0,12% per gli acciai austenitici
***il molibdeno può essere presente a discrezione del fabbricante

Caratteristiche meccaniche - gruppo austenitico

GruppoQualitàClasse
di resistenza
Gamma
delle filettature
Rm1 min
(MPa)
Rp0,21 min(MPa)A2 min
(mm)
AusteniticoA1, A2, A3, A4, A550≤M395002100,6d
70≤M2437004500,4d
80≤M2438006000,3d

Caratteristiche meccaniche gruppi martensitico e ferritico

GruppoQualitàClasse
di resistenza
Rm1 min
(MPa)
Rp0,21 min
(MPa)
A2 min
(mm)
Durezza
HBHRCHV
MartensiticoC1505002500,2d147÷209-155÷220
707004100,2d209÷31420÷34220÷330
110411008200,2d-36÷45350÷440
C3808006400,2d228÷32321÷35240÷340
C4505002500,2d147÷209-155÷220
707004100,2d209÷31420÷34220÷330
FerriticoF15454502500,2d128÷209-135÷220
606004100,2d171÷271-180÷285

1Il carico unitario di rottura Rè calcolato sulla base della sezione resistente
2 Da determinarsi sulla base della lunghezza reale della vite e non sulla base della provetta preparata per la prova: "d" è il diametro nominale della filettatura
3 Per elementi di collegamento con diametro di filettatura d>24 mm, le caratteristiche meccaniche devono essere concordate tra committente e fabbricante e marcate con la qualità e la classe di resistenza in accordo con questo prospetto
4 Temprato e rinvenuto ad una temperatura minima di rinvenimento di 275°C
5 Diametro nominale d≤24mm